1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

Power Rangers

Power Rangers

Power Rangers
124 min

Dacre Montgomery, Naomi Scott, RJ Cyler, Ludi Lin, Becky G., Elizabeth Banks, Bryan Cranston, Bill Hader, Matt Shively, Cody Kearsley.

Jason, Kimberly, Billy, Trini e Zack non si conoscono ma una misteriosa cava e le pietre che nasconde sembrano attirarli per un motivo o per l’altro. Si troveranno tutti nella medesima notte nel medesimo punto ricevendo dei misteriosi poteri in seguito ad un’esplosione e alla scoperta di alcune pietre colorate. Tornati sul luogo dell’evento la sera successiva sbloccano l’ingresso in un’astronave seppellita e dormiente da millenni, in cui un robot e la coscienza di un alieno del passato spiegano ai 5 che sono destinati a diventare Power Rangers (se intendono allenarsi e prepararsi), ovvero difensori del pianeta dagli attacchi di altri alieni malvagi. In particolare uno di questi, appena risvegliatosi da un lungo sonno sul fondo dell’oceano, minaccia il mondo a partire dalla loro cittadina di provincia e sarà un buon terreno per testare l’affiatamento e le capacità sviluppate dai 5.
È una confezione di gran lusso quella che rimette in scena un pezzo di immaginario per ragazzi degli anni ’90, una che vanta anche Bryan Cranston come doppiatore del mentore alieno Zord (lui che, da giovane, aveva doppiato diversi mostri dalla voce stridula nella serie tv originale, e che non lesina temi sociali. L’esatto opposto delle operazione a costo bassissimo che era la serie televisiva.
La sceneggiatura di John Gastin (scrittore interessante, già autore di Flight e del sottovalutato Real Steel) si concentra molto sulla maniera in cui l’eccezionalità ricevuta in dono (o per predestinazione) dai protagonisti li renda diversi dalla comunità che li circonda. Come avviene per qualsiasi parabola supereroistica, i “poteri” non sono un elemento socialmente neutro ma un tratto nei confronti del quale tutti prendono una posizione, nasconderli o metterli in mostra, temerli o esserne eccitati. Power Rangers in questo senso non nasconde mai come quest’esigenza morale ed etica faccia il paio con quella, più comune ad ogni adolescente, di trovare per sè un’identità e posto che si desidera occupare nel mondo.
I 5 Power rangers non sono solo 5 outsider in una maniera o nell’altra (chi per minoranza etnica, chi per preferenza sessuale) ma 5 ragazzi con un nodo irrisolto, uno che i nuovi poteri di certo non risolveranno ma che, stimolati dal nuovo dovere di salvare il mondo, decideranno di affronta

max