1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

Alien: Covenant

Alien: Covenant

Alien-Covenant-Poster-Pray
122 min

Cast:
Michael Fassbender reprising his role as David from Prometheus and Katherine Waterston, with Billy Crudup, Danny McBride and Demián Bichir

L’astronave Covenant trasporta migliaia di embrioni in direzione di un pianeta dalle caratteristiche idonee alla colonizzazione da parte degli umani. A causa di un’avaria l’equipaggio è costretto a interrompere il sonno criogenico: una volta svegliatosi, intercetta un segnale radio da un pianeta molto vicino, anch’esso conforme come caratteristiche atmosferiche e precedentemente non individuato.
Delle molte imprese revivaliste in atto nella Hollywood odierna, una delle più ardue consiste nel ridare vita a una saga procrastinata (e “brutalizzata”) oltre il lecito. Ignorando per di più il risultato di un prequel, Prometheus, che ha messo d’accordo in negativo critica e pubblico. Ma Ridley Scott non si tira indietro di fronte alle sfide.
Il sequel-prequel di Scott si gioca tutto sull’equilibrio tra queste due polarità, creazione e contaminazione. Dall’incipit che sembra richiamare A.I. e L’uomo bicentenario di Asimov, in un ambiente asettico in cui l’intelligenza artificiale raggiunge il suo apice e si interroga sul libero arbitrio, al consueto viaggio interplanetario, che ripropone, in forme più complesse, i medesimi temi.

Una nuova, ennesima odissea nello spazio, un’infinita citazione in cui le variazioni sono impercettibili aggiustamenti: androide (buono o malvagio), rapporto con una nuova specie potenzialmente superiore, lotta dell’uomo contro lo xenomorfo per ribadire la propria intelligenza.

max